iA


Come funziona

Copertina

Funzionamento
TrackZero è uno spazio industriale di 1500 mq circa situato nella zona industriale sud di Fasano, in Puglia. È un’impresa privata che opera sui temi della musica e del suono per inventare e realizzare progetti e produzioni condivisi di innovazione sociale, scientifica e tecnologica. TrackZero si propone come nuovo modello di fabbrica, aperta e generativa, come incubatore e connettore di intelligenze, competenze e progetti bottom up di una nuova classe creativa fatta di persone con la passione per la musica e il suono ma non necessariamente musicisti (i PlayMakers) che all’interno della struttura potranno condividere bisogni, progetti, risorse e competenze per attivarsi concretamente e dare vita, gradualmente, ad una piattaforma di innovatori.

Linee_da_copertina_8v

Le due anime di TrackZero
La fabbrica ha due anime complementari, una d’impresa, l’altra sociale e culturale che si alimentano e sostengono a vicenda per generare, insieme, una fabbrica della musica e del suono per l’innovazione sociale basata sul capitale sociale e sull’economia della conoscenza. Con le attività d’impresa profit saranno generate le economie necessarie a sostenere la struttura, l’azienda e il suo personale e, allo stesso tempo, saranno attivati e sostenuti progetti culturali, sociali e formativi gratuiti o a basso costo da dedicare al territorio e al suo potenziale creativo. TrackZero ricercherà e utilizzerà finanziamenti per generare opportunità concrete da destinare a progetti e start up d’impresa innovative, produzioni e coproduzioni di design, artigianato e tecnologie, produzione di eventi culturali, adozione e formazione di giovani talenti.

Linee_da_copertina_7g

Fase alfa e beta

Trackzero nasce da un’intuizione e si genera dal basso con il coinvolgimento e la partecipazione attiva di chi abiterà la fabbrica e di chi ci abita intorno. La struttura, i contenuti, gli spazi, le produzioni e i percorsi di formazione e di ricerca attivati e da attivare, seppure in una chiara visione d’impresa, sono legati e dipendono anche dalle persone, dai bisogni e dalle idee che nel tempo emergeranno. TrackZero nasce il primo maggio del 2014, sostiene e rilancia i temi della musica, del lavoro e di un futuro possibile. Il percorso e le attività di TrackZero sono e saranno sempre in fase beta, un costante work in progress generativo e inclusivo sempre pronto a cambiare forma e contenuti per adattarsi alle intelligenze e ai bisogni che intercetterà e per individuare opportunità da trasformare in progetti e percorsi per l’innovazione sociale, scientifica e tecnologica. Stiamo attivando una comunità di creativi musicali, i PlayMakers, innovatori pronti a mettersi in gioco e a condividere attivamente spazi, risorse, competenze e progetti per “cambiare musica”.

Linee_da_copertina_6b

Lo spazio
All’interno del contenitore TrackZero ci sono spazi specifici dedicati alla formazione, alla progettazione/produzione e alla socialità:

- un MusicMakerSpace, dedicato ai creativi digitali, all’artigianato e alle nuove tecnologie nel quale imparare ad usare software e macchinari sia meccanici che digitali con i quali progettare e realizzare autoproduzioni;

- piccoli spazi dedicati a corsi per l’insegnamento di musica sia base che avanzata;

- spazi formazione e workshop per adulti e bambini dedicati a percorsi formativi e di ricerca su musica, suono, tecnologie, software per la musica, teatro del suono, music videomaking, suono e ambiente/agricoltura, suono e medicina, suono ed energie rinnovabili, applicazioni e quanto altro di innovativo potrà emergere in Track dall’incontro tra le diverse intelligenze del territorio;

- una sala produzioni audio video;

- un’aula di acusmatica dedicata alla musica elettronica;

- una sala prove e registrazione per gruppi musicali e cantanti;

- una zona accoglienza e relax con bar e servizi per quanti vorranno stare con noi semplicemente per vivere lo spazio in relax ascoltando musica e leggendo un libro, aperto sia di giorno che di sera;

- una web Tv;

- una web radio;

- uno spazio bookshop dedicato alla promozione e alla vendita di piccole autoproduzioni interne;

- uno spazio interno ed uno all’aperto dedicati a piccoli eventi sonori e musicali aperti al pubblico.

Linee_da_copertina_5